> Cani da guardia: domande e risposte

Cani da guardia

Sicurezza Abitativa Anticrimine di Torino, è nata la F.I.C.G. – Federazione Italiana Cani da Guardia. Ormai tutti sanno e molti lo hanno già provato a “proprie spese” che possedere un cane appartenente ad una razza classificata come tale non significa sempre godere di un soggetto che sappia fare il suo "mestiere", anzi! Quanti cani ho visto nella mia vita che a 4/5 anni non sapevano minimamente cosa significasse fare la guardia!

Portale sui cani da guardia

La FICG sarà aperta a tutte le razze notoriamente classificate da guardia ma non escluderà le altre anche se da caccia, da difesa, da presa, da soccorso o addirittura meticci se capaci di svolgere il NOBILE ruolo. Questo perché nonostante io allevi da anni una razza che dovrebbe essere specifica per la guardia ho visto troppe volte Pastori dell’Asia Centrale (sia in Italia che nei loro paesi d’origine) magari forti ed aggressivi ma completamente privi di ogni senso di diffidenza dall’essere umano sconosciuto. Per contro mi è già capitato di incontrare cani tipo Labrador, Terranova, vari cani da caccia, etc.. che se la sapevano cavare egregiamente in tal senso. Chi ha già letto il mio primo libro "GUARDIANI SI NASCE", ricorderà i racconti di un mio cane da caccia di nome REM, di razza Drahthaar e di un altro ARGO di razza Espaniel Breton che non avrebbero sicuramente sfigurato nei confronti di quelli allevati e venduti oggi per idonei alla mansione.

Cani da difesa

La Federazione avrà anche l’obiettivo di informare, assistere e promuovere tutti gli allevatori, professionisti ed amatoriali, che vorranno operare onestamente mantenendo le promesse fatte ai loro acquirenti sui cuccioli destinati alla guardia. Formare ed associare tutti i proprietari ed appassionati di cani che vorranno approfondire la loro cultura cinofila sul cane da guardia.

Cane per difesa personale

Il CIG - Certificato di Idoneità alla Guardia FICG sarà l’unico documento ufficiale della Federazione che attesterà le attitudini del cane nel saper svolgere il lavoro di guardiano ed il Certificato Genealogico Caratteriale CGC (da leggersi cigici) certificherà ufficialmente la capacità di svolgere il ruolo di guardiani di tutti i genitori e progenitori del cane iscritto. Con l'emanazione del CGC non è utopistico pensare che in meno di dieci anni chiunque potrà acquistare in Italia un cucciolo sapendo precisamente se i suoi antenati erano buoni guardiani oppure no.

Cani da presa

A fronte di queste considerazioni è però doveroso specificare cosa intenderà la federazione per “CANE DA GUARDIA”.

<span style="color: rgb(0, 0, 0); font-family: verdana, geneva, sans-serif; font-size: 14px;">Una PROMORZIONE SUPER SPECIALE per 3 CAUSE SUPER IMPORTANTI! (Dall&rsquo;8 al 15 Maggio 2021)</span>
Una PROMORZIONE SUPER SPECIALE per 3 CAUSE SUPER IMPORTANTI! (Dall’8 al 15 Maggio 2021)
VIDEOCORSO BASE DI CINOFILIA NATURALE (Durata 3 ore). Euro 297.00 (Anziché 397.00) – CAUSA IMPORTANTE: perché molti cani continuano a NON ESSERE CAPITI dai loro proprietari a causa della voluta disinformazione fatta... CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO »
RUBRICA
Cani da guardia: domande e risposte
1 – Cos’è un cane da Guardia e Protezione Familiare?
E’ un cane molto equilibrato ed affettuoso con i suoi padroni, ma che non esita a difendere per istinto naturale tutti i componenti della famiglia che lo ospitano, contro qualsiasi persona estranea che intenda introdursi nel suo territorio.
 
2 – Quando è indispensabile?
Un cane da Guardia e Protezione Familiare è assolutamente indispensabile per tutti coloro che abitano in una casa singola con giardino, mentre è sconsigliabile a chiunque viva in un appartamento, anche se di grandi dimensioni e munito di terrazze o balconi spaziosi.
 
3 - Che differenza c’è fra un cane da Guardia e Protezione Familiare ed un semplice cane da guardia?
La principale differenza sta nell’indole naturale dell’animale.
Il cane da Guardia e Protezione Familiare ama e protegge il branco con cui vive, proprio come farebbe un guardiano di greggi con gli agnelli che sta custodendo (nonostante gli stessi potrebbero rappresentare un “comodo” cibo prelibato). Quindi è da escludere qualsiasi atteggiamento di aggressività nei confronti dei famigliari che lo gestiscono, compresi i bambini.
Il semplice cane da guardia, quando si dimostra aggressivo con gli estranei, spesso lo fa invece solo per un senso di estrema dominanza che è abituato ad esercitare nell’area dove vive, atteggiamento che a volte non evita di manifestare anche nei confronti della famiglia che lo ospita.


 
Seguimi anche su Facebook:
info@canidaguardia.com - C.F. RMNZMR61L21I470R