Cani da guardia

Sicurezza Abitativa Anticrimine di Torino, è nata la F.I.C.G. – Federazione Italiana Cani da Guardia. Ormai tutti sanno e molti lo hanno già provato a “proprie spese” che possedere un cane appartenente ad una razza classificata come tale non significa sempre godere di un soggetto che sappia fare il suo "mestiere", anzi! Quanti cani ho visto nella mia vita che a 4/5 anni non sapevano minimamente cosa significasse fare la guardia!

Portale sui cani da guardia

La FICG sarà aperta a tutte le razze notoriamente classificate da guardia ma non escluderà le altre anche se da caccia, da difesa, da presa, da soccorso o addirittura meticci se capaci di svolgere il NOBILE ruolo. Questo perché nonostante io allevi da anni una razza che dovrebbe essere specifica per la guardia ho visto troppe volte Pastori dell’Asia Centrale (sia in Italia che nei loro paesi d’origine) magari forti ed aggressivi ma completamente privi di ogni senso di diffidenza dall’essere umano sconosciuto. Per contro mi è già capitato di incontrare cani tipo Labrador, Terranova, vari cani da caccia, etc.. che se la sapevano cavare egregiamente in tal senso. Chi ha già letto il mio primo libro "GUARDIANI SI NASCE", ricorderà i racconti di un mio cane da caccia di nome REM, di razza Drahthaar e di un altro ARGO di razza Espaniel Breton che non avrebbero sicuramente sfigurato nei confronti di quelli allevati e venduti oggi per idonei alla mansione.

Cani da difesa

La Federazione avrà anche l’obiettivo di informare, assistere e promuovere tutti gli allevatori, professionisti ed amatoriali, che vorranno operare onestamente mantenendo le promesse fatte ai loro acquirenti sui cuccioli destinati alla guardia. Formare ed associare tutti i proprietari ed appassionati di cani che vorranno approfondire la loro cultura cinofila sul cane da guardia.

Cane per difesa personale

Il CIG - Certificato di Idoneità alla Guardia FICG sarà l’unico documento ufficiale della Federazione che attesterà le attitudini del cane nel saper svolgere il lavoro di guardiano ed il Certificato Genealogico Caratteriale CGC (da leggersi cigici) certificherà ufficialmente la capacità di svolgere il ruolo di guardiani di tutti i genitori e progenitori del cane iscritto. Con l'emanazione del CGC non è utopistico pensare che in meno di dieci anni chiunque potrà acquistare in Italia un cucciolo sapendo precisamente se i suoi antenati erano buoni guardiani oppure no.

Cani da presa

A fronte di queste considerazioni è però doveroso specificare cosa intenderà la federazione per “CANE DA GUARDIA”.

<span style="font-size: 14px"><span style="font-family: verdana, sans-serif">Sicurezza Anti Intrusione&nbsp;e Cani da Guardia: &hellip;la &quot;FORMAZIONE&quot; costa molto meno dell&#39;ignoranza!!</span></span><br />
Sicurezza Anti Intrusione e Cani da Guardia: …la "FORMAZIONE" costa molto meno dell'ignoranza!!
1 - Se hai speso dei bei soldi per il l tuo antifurto super tecnologico, ma i ladri ti sono entrati in casa ugualmente… hai commesso un grave ERRORE, poiché hai sprecato il tuo denaro!   2 - Se hai installato l’antifur... CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO »
RAZZE CANINE
Bedlington Terrier
Il Bedlington terrier è una razza canina originaria della Gran Bretagna.
 
Il suo particolare nome deriva dal villaggio di Bedlington, nella contea di Northumberland.
Con il passare degli anni si è capito però che questa razza non è del tutto originaria di quel luogo. Sono numerose le opinioni sulle sue origini. Alcuni studiosi pensano che i primi soggetti furono importati dall’Olanda da dei tessitori, verso la fine del diciottesimo secolo. Si sa per certo che la culla d’origine di questa razza è il nord Inghilterra, ai confini con la Scozia.
E’ anche certo ormai, che uno dei suoi progenitori è stato senza dubbio il “Dandie Dinmont” allevati dal Duca di Antrim. Pian piano, con il passare dei decenni la diffusione dei Bedlington aumentò, soprattutto tra i minatori di quelle zone. Era principalmente utilizzato per cacciare le lepri, ai conigli e anche per le corse. Questa razza esordì per la prima volta a Bedlington, all’esposizione canina del 1870. La fondazione del primo Club risale proprio a questo periodo.
 
È un cane di aspetto elegante ma anche molto agile e tonico. La particolarità di questa razza è la singolare fascia di pelo che ricopre la linea superiore della testa.
Il tronco è abbastanza muscoloso e di notevole flessibilità. Il cranio è molto stretto e tondeggiante, è profondo e ricoperto di un ciuffo setoso ed abbondante di colore quasi bianco. Lo stop è totalmente assente.
Il tartufo nei “blu” e nei “tan” è di colore nero, nei “fegato” e nei “sabbia” è di colore marrone.
Le orecchie sono pendenti con l’attaccatura bassa, ricoperte di pelo.
La coda è di una lunghezza moderata, con l’attaccatura bassa.
Il pelo è molto caratteristico, è spesso e soffice, sta ben dritto, senza apparire ruvido.
I colori più classici sono bianco, blu, blu e tan, fegato e sabbia.
info@canidaguardia.com - C.F. RMNZMR61L21I470R