Cani da guardia

Sicurezza Abitativa Anticrimine di Torino, è nata la F.I.C.G. – Federazione Italiana Cani da Guardia. Ormai tutti sanno e molti lo hanno già provato a “proprie spese” che possedere un cane appartenente ad una razza classificata come tale non significa sempre godere di un soggetto che sappia fare il suo "mestiere", anzi! Quanti cani ho visto nella mia vita che a 4/5 anni non sapevano minimamente cosa significasse fare la guardia!

Portale sui cani da guardia

La FICG sarà aperta a tutte le razze notoriamente classificate da guardia ma non escluderà le altre anche se da caccia, da difesa, da presa, da soccorso o addirittura meticci se capaci di svolgere il NOBILE ruolo. Questo perché nonostante io allevi da anni una razza che dovrebbe essere specifica per la guardia ho visto troppe volte Pastori dell’Asia Centrale (sia in Italia che nei loro paesi d’origine) magari forti ed aggressivi ma completamente privi di ogni senso di diffidenza dall’essere umano sconosciuto. Per contro mi è già capitato di incontrare cani tipo Labrador, Terranova, vari cani da caccia, etc.. che se la sapevano cavare egregiamente in tal senso. Chi ha già letto il mio primo libro "GUARDIANI SI NASCE", ricorderà i racconti di un mio cane da caccia di nome REM, di razza Drahthaar e di un altro ARGO di razza Espaniel Breton che non avrebbero sicuramente sfigurato nei confronti di quelli allevati e venduti oggi per idonei alla mansione.

Cani da difesa

La Federazione avrà anche l’obiettivo di informare, assistere e promuovere tutti gli allevatori, professionisti ed amatoriali, che vorranno operare onestamente mantenendo le promesse fatte ai loro acquirenti sui cuccioli destinati alla guardia. Formare ed associare tutti i proprietari ed appassionati di cani che vorranno approfondire la loro cultura cinofila sul cane da guardia.

Cane per difesa personale

Il CIG - Certificato di Idoneità alla Guardia FICG sarà l’unico documento ufficiale della Federazione che attesterà le attitudini del cane nel saper svolgere il lavoro di guardiano ed il Certificato Genealogico Caratteriale CGC (da leggersi cigici) certificherà ufficialmente la capacità di svolgere il ruolo di guardiani di tutti i genitori e progenitori del cane iscritto. Con l'emanazione del CGC non è utopistico pensare che in meno di dieci anni chiunque potrà acquistare in Italia un cucciolo sapendo precisamente se i suoi antenati erano buoni guardiani oppure no.

Cani da presa

A fronte di queste considerazioni è però doveroso specificare cosa intenderà la federazione per “CANE DA GUARDIA”.

<span style="font-size: 14px"><span style="font-family: verdana, sans-serif">Sicurezza Anti Intrusione&nbsp;e Cani da Guardia: &hellip;la &quot;FORMAZIONE&quot; costa molto meno dell&#39;ignoranza!!</span></span><br />
Sicurezza Anti Intrusione e Cani da Guardia: …la "FORMAZIONE" costa molto meno dell'ignoranza!!
1 - Se hai speso dei bei soldi per il l tuo antifurto super tecnologico, ma i ladri ti sono entrati in casa ugualmente… hai commesso un grave ERRORE, poiché hai sprecato il tuo denaro!   2 - Se hai installato l’antifur... CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO »
RAZZE CANINE
Basset Griffon Vendéen
Deriva dalla razza di forma maggiore, cioè dal “Grand Griffon Vendéen”. Il Grand Basset, chiamato anche semplicemente Basset Griffon Vendéen, è una riduzione del “Grand Griffon” per la testa, con una mutazione per il corpo e per le membra. È un cane ideale per la caccia al coniglio, considerando le sue moderate dimensioni, è molto agevolato per stanare e seguire la preda. Questa razza è stata molto ben selezionata, grazie all’allevatore francese Abel Dezamy e al Club specializzato sotto la sua autorità. Ricercati anche in altri paesi di Europa, ma più per la compagnia che per la caccia.
 
Cane di piccola taglia classificato come braccoide morfologicamente. Possiede una struttura leggermente allungata. Gli atri sono dritti. La coda è leggermente rialzata, senza ricadere sui reni. Pelo ruvido e lungo, senza esagerazione, non deve essere né sericeo né lanoso su tutto il corpo senza eccezione alcuna. Le sue dimensioni sono molto utili per il suo impiego venatorio. La sua costruzione è molto solida e potente in relazione alla mole. Tronco: torace ben aperto, lungo e profondo. Le coste sono cerchiate. Il dorso è lungo, largo e diritto, inizia ad arcuarsi alla sua congiunzione con il rene. Il cranio è convesso e allungato, non troppo largo ma ben evidente sotto gli occhi. Caduta naso-frontale marcata, l’osso occipitale è ben sviluppato. Il muso è lungo, quadrato all’estremità. La canna nasale molto leggermente montonina. Il tartufo è di colore nero, sviluppato, aperto e ben sortito.
Il collo lungo e robusto, più grosso alla sua inserzione, nelle spalle privo di giogaia. Le orecchie sono soffici, strette e fini, ricoperte di pelo lungo e terminanti in ovale allungato, ben girate in dentro raggiungono almeno l’estremità del tartufo. Sono inserite al di sotto della linea dell’occhio.
La coda è inserita alta, grossa alla sua inserzione, si affina gradatamente verso l’estremità, spigata, abbastanza lunga, portata a lama di sciabola, o leggermente incurvata. Il pelo è duro e non troppo lungo, piatto, mai sericeo o lanoso e le frange non devono essere troppo abbondanti.
info@canidaguardia.com - C.F. RMNZMR61L21I470R