CANI DA GUARDIA: sono molto più sicuri dell’antifurto, della videosorveglianza e delle grate, però…

Cani da guardia

Sicurezza Abitativa Anticrimine di Torino, è nata la F.I.C.G. – Federazione Italiana Cani da Guardia. Ormai tutti sanno e molti lo hanno già provato a “proprie spese” che possedere un cane appartenente ad una razza classificata come tale non significa sempre godere di un soggetto che sappia fare il suo "mestiere", anzi! Quanti cani ho visto nella mia vita che a 4/5 anni non sapevano minimamente cosa significasse fare la guardia!

Portale sui cani da guardia

La FICG sarà aperta a tutte le razze notoriamente classificate da guardia ma non escluderà le altre anche se da caccia, da difesa, da presa, da soccorso o addirittura meticci se capaci di svolgere il NOBILE ruolo. Questo perché nonostante io allevi da anni una razza che dovrebbe essere specifica per la guardia ho visto troppe volte Pastori dell’Asia Centrale (sia in Italia che nei loro paesi d’origine) magari forti ed aggressivi ma completamente privi di ogni senso di diffidenza dall’essere umano sconosciuto. Per contro mi è già capitato di incontrare cani tipo Labrador, Terranova, vari cani da caccia, etc.. che se la sapevano cavare egregiamente in tal senso. Chi ha già letto il mio primo libro "GUARDIANI SI NASCE", ricorderà i racconti di un mio cane da caccia di nome REM, di razza Drahthaar e di un altro ARGO di razza Espaniel Breton che non avrebbero sicuramente sfigurato nei confronti di quelli allevati e venduti oggi per idonei alla mansione.

Cani da difesa

La Federazione avrà anche l’obiettivo di informare, assistere e promuovere tutti gli allevatori, professionisti ed amatoriali, che vorranno operare onestamente mantenendo le promesse fatte ai loro acquirenti sui cuccioli destinati alla guardia. Formare ed associare tutti i proprietari ed appassionati di cani che vorranno approfondire la loro cultura cinofila sul cane da guardia.

Cane per difesa personale

Il CIG - Certificato di Idoneità alla Guardia FICG sarà l’unico documento ufficiale della Federazione che attesterà le attitudini del cane nel saper svolgere il lavoro di guardiano ed il Certificato Genealogico Caratteriale CGC (da leggersi cigici) certificherà ufficialmente la capacità di svolgere il ruolo di guardiani di tutti i genitori e progenitori del cane iscritto. Con l'emanazione del CGC non è utopistico pensare che in meno di dieci anni chiunque potrà acquistare in Italia un cucciolo sapendo precisamente se i suoi antenati erano buoni guardiani oppure no.

Cani da presa

A fronte di queste considerazioni è però doveroso specificare cosa intenderà la federazione per “CANE DA GUARDIA”.

<span style="color: rgb(28, 30, 33); font-family: Helvetica, Arial, sans-serif; font-size: 14px; line-height: 19.32px;">PROMOZIONE NATALE 2019 - Ecco i miei 3 GRANDI REGALI per Te! Solo fino al 20 Dicembre!!</span>
PROMOZIONE NATALE 2019 - Ecco i miei 3 GRANDI REGALI per Te! Solo fino al 20 Dicembre!!
1° GRANDE REGALO: Tutti i miei 3 VIDEOCORSI (dal valore totale di 1091,00 Euro) in COMPLETO OMAGGIO a chi acquista un mio cucciolo/cucciolone di pastore dell'Asia centrale da guardia entro il 20 Dicembre 2019!!   2° GRANDE R... CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO »
NEWS
11/09/2019 
CANI DA GUARDIA: sono molto più sicuri dell’antifurto, della videosorveglianza e delle grate, però…
Per chi vive in un appartamento, piccolo o grande, con o senza terrazzo, adottare un cane da guardia è una vera pazzia e mi sdegno enormemente quando so di allevatori che, pur di realizzare un profitto, accettano di venderlo a chi non possiede un giardino.
 
Tutti gli animali del creato hanno la necessità e il diritto di vivere all’aria aperta, in ogni stagione, sia di giorno che di notte, possibilmente in un ambiente consono ai loro istinti primari. Poco importa se la cinofilia degli ultimi anni ha sfalsato ogni regola del buon senso creando centinaia di razze dalle caratteristiche più strampalate e infiniti concorsi di bellezza per le stesse, se i veterinari (considerando il cane solo più un paziente da curare, operare, sterilizzare, castrare e molto altro ancora) hanno diffuso ogni tipo di ansia fra i proprietari, se sono nate migliaia di scuole capaci di trasformare questo povero animale in un fantoccio educato ad assecondare ogni capriccio del suo padrone, STA A NOI decidere quanto voler bene agli animali trattandoli per quello che sono e non adeguarci a questo andazzo commerciale sempre più diffuso.
Il cane nasce come animale randagio ed è in quelle condizioni che visse fin dalle sue origini, cibandosi di rifiuti e degli scarti di cibo dell’uomo. Rimase un animale libero per millenni, fin quando l’essere umano decise di sfruttarlo maldestramente a suo favore e, mai come oggi, lo sta facendo in maniera sempre più scandalosa volendo invece far credere all’opinione pubblica che lo ama come un figlio e si preoccupa del suo benessere!
Lasciarlo vivere libero in un giardino a fare il suo spontaneo mestiere di guardiano, in compagnia di un suo simile di sesso opposto (senza essere così ridicoli da considerare la nostra famiglia il suo branco!), è sicuramente uno dei modi meno coercitivi per soddisfare il nostro desiderio di possedere un cane. Venire a spasso con noi nei giardinetti legato ad una corda, seguirci in vacanza o a fare shopping, non è fra le aspettative di un cane. I suoi scopi di vita non corrispondono MAI ai nostri, lui vive unicamente con l’unica aspirazione di sopravvivere da animale e poter riprodurre la sua specie, tutto il resto ce lo siamo inventato noi per sentirci meno meschini.

Per coloro che invece abitano in una casa indipendente con spazio verde circostante oppure un cortile, non credo esista un sistema migliore per sentirsi tranquilli, specialmente quando arriva la notte, se non una coppia di buoni cani da guardia.
 
In questi ultimi anni l’elettronica ha fatto passi da gigante e ci ha permesso di vivere la quotidianità in modo molto più agiato di com’era un tempo: pigiando un semplice tasto, oggi possiamo fare quasi di tutto. Affermare però che si possa offrire la sicurezza di cui necessita la famiglia, quando vive in una casa singola, installando un semplice antifurto o la video sorveglianza, mi sembra un po’ troppo azzardato. Sicuramente è molto più facile piazzare una sirena piuttosto che doversi occupare di una coppia di cani da guardia, ma il servizio di protezione offerto dall’allarme non può di certo essere paragonato alla sicurezza reale che garantiscono gli animali, se idonei a questa specifica mansione.
 
Al profano, queste mie considerazioni potrebbero apparire banalmente di parte, visto che allevo cani da guardia e presiedo un’associazione di categoria, ma se provate a riflettere sulle mie affermazioni vi renderete conto di quanto siano fondate.
 
Se scegliete di proteggervi solo con l'antifurto, specialmente se la vostra è una casa singola con giardino, ogni garanzia di sicurezza si limiterà alla speranza che i delinquenti decidano di scappare quando suona l’allarme; se però questo non dovesse accadere, ve li troverete in casa in pochi secondi!
Se vi affidate solo alla videosorveglianza, dovrete invece sperare che i ladri, per paura di essere ripresi dalla telecamera, decidano di non entrare mai nella vostra proprietà.
 
Con la delinquenza di questi ultimi anni però non funziona sempre così!
 
Qual è la pena prevista in Italia per un ladro, in particolar modo se extracomunitario che si dichiari disagiato, per essersi introdotto in una proprietà privata? Quasi inesistente! Se poi lo stesso agisce con un'arma giocattolo, credo venga rilasciato dopo poche settimane e al massimo rimpatriato.
Dove sono quei vicini di casa che, sentendo la sirena del vostro allarme, sarebbero disposti a correre in vostro aiuto? Io non ne ho mai conosciuti!
Quanto tempo impiega mediamente una pattuglia delle Forze dell’Ordine per raggiungervi, specialmente se vivete in campagna, in caso scatti l’antifurto di notte? Sapete inoltre quante volte gli antifurti hanno già allarmato inutilmente i Carabinieri e la Polizia per una loro anomalia? Infine, si può pensare che un agente della sicurezza, per un misero stipendio, possa mettere a repentaglio la propria vita per difendervi dai ladri? Cerchiamo di essere realisti!
 
Qualcuno afferma che, sentendo l’antifurto suonare, sarebbe disposto a usare le armi, senza troppi problemi, contro i ladri appena entrati nell’abitazione. Ma quando?! In quale film l’avete visto? Quelli sono attimi di panico totale per una persona comune, momenti in cui la mente umana attiva ogni istinto di autoconservazione e il 99,99% degli individui rimane senza la minima capacità di movimento.
Fin da ragazzo ho frequentato gli ambienti più spericolati e non credo di aver conosciuto in oltre 40 anni più di una decina di persone veramente coraggiose! La freddezza di reagire nei momenti critici è una dote molto rara persino nei militari più addestrati alla guerra, nei rappresentanti delle Forze dell’Ordine, nei praticanti di arti marziali, nei campioni di sport estremi, negli esploratori, figuriamoci nelle  persone che conducono una vita normale! Direi invece che, il solo dichiararsi coraggiosi e  senza scrupoli, rappresenti già un modo come un altro per scagionare la grande paura che si avverte al solo pensare di dover affrontare certe situazioni.
 
Il cane AUTENTICO è invece quella “bestia” che voi vorreste diventare in certe situazioni di pericolo, poiché le sue aspettative di vita sono molto più limitate di quelle di un essere umano. Una coppia di buoni cani da guardia difendono il loro territorio senza alcun TIMORE, indipendentemente da chi stia per entrare. Non si lasciano condizionare dall’aspetto fisico dei delinquenti, da quale lingua parlino, da come sia la loro faccia, dalle minacce a scopo intimidatorio. I cani attaccano e basta, poiché ritengono intollerabile per la loro sopravvivenza che degli sconosciuti possano entrare dove loro vivono abitualmente e desiderano riprodursi.
 
Gli stessi delinquenti temono molto i cani da guardia per questo motivo, poiché sanno che un animale determinato ad attaccare non si può fermare se non uccidendolo, cosa però molto difficile da mettere in pratica. (Non lasciatevi condizionare da tutte le barzellette che vengono raccontate sugli spray capaci di ipnotizzare i cani, congegni a ultrasuoni, sonniferi e molto altro ancora. Si tratta di sciocchezze nate nelle osterie dopo qualche buon bicchiere di vino. L’unico modo per neutralizzare un cane è quello di ucciderlo con un’arma o cercare di avvelenarlo, sistemi che non ho mai visto applicare una sola volta dai ladri, in tanti anni che mi occupo di sicurezza abitativa anticrimine, poiché troppo sconvenienti).
 
Il guadagno di un ladro é simile a quello di un qualsiasi altro imprenditore ed è dato dalla differenza fra il valore della refurtiva e le spese (rischio) da sostenere. Dover affrontare una coppia di buoni cani da guardia, o impegnarsi per sopprimerli, rappresenta un rischio troppo alto rispetto a quanto potrebbe realizzare il ladro vendendo gli oggetti trovati in un’abitazione comune.
Avvelenare gli animali si dimostrerebbe la strategia meno conveniente in assoluto: un cane non muore istantaneamente appena gli si getta il boccone, (ammesso che lo voglia mangiare), durerà ancora per alcune ore. E cosa farà il ladro nel frattempo? Aspetterà con pazienza la morte dei cani davanti all’abitazione da svaligiare, oppure andrà a vedersi un film per poi ritornare a mettere a segno il suo colpo? La verità è che, tranne nella fantasia della gente, non esistono i ladri che partono da casa con la polpetta avvelenata in tasca! Anche chi delinque ha una propria dignità e si vergognerebbe di essere così ridicolo!
 
Al contrario, una cosa che ho constatato più volte è quella che, non solo i cani da guardia rappresentano la migliore soluzione per difendersi dalla delinquenza quando si è in casa, ma risultano anche il miglior antifurto quando si esce lasciando l’abitazione incustodita. Anche nelle zone industriali, spesso derubate di attrezzature e materiali, i cani funzionano molto meglio degli antifurti e della video sorveglianza, anche se i ladri potrebbero infierire contro di loro senza essere troppo disturbati. In situazioni in cui gli allarmi non erano mai riusciti a fermare i ladri, una coppia di cani da guardia seppur ancora giovane, ha messo fine per sempre alle intrusioni.
 
Vi posso garantire che l’ostacolo rappresentato da una coppia di buoni cani da guardia ha una capacità di dissuasione sui ladri altamente superiore a quella di un qualsiasi antifurto o della video sorveglianza, però si deve tener conto che:
 
- un buon cane da guardia non si trova casualmente cercandolo fra gli annunci economici,
- non va scelto in fotografia basandosi sulla sua estetica;
- se installare un impianto di sicurezza costa alcune migliaia di euro, non si può immaginare di trovare un buon cane da guardia pagandolo il meno possibile o addirittura in regalo;
- non basta scegliere un qualsiasi cucciolo di una razza raccomandata per la guardia credendo di trovare il guardiano desiderato: ogni soggetto è caratterialmente diverso da un altro anche se figlio degli stessi genitori;
- non si può trovare un vero cane da guardia cercandolo alle esposizioni di bellezza fra centinaia di soggetti pettinati e profumati: il cane da lavoro è cosa ben diversa da quello allevato per estetica;
- lo stesso animale idoneo per la vostra sicurezza, non sarà lo stesso da portare al mare sotto l’ombrellone, a correre in montagna o quello che scodinzolerà festoso ai vostri graditi ospiti.
 
Il cane da guardia e protezione familiare è un professionista della sicurezza e va scelto in base alle sue attitudini, che possiede fin dalla nascita e che non possono MAI essere trasmesse con l’addestramento. Si tratta di un animale molto affidabile in famiglia, bambini compresi, ma che va comunque capito e rispettato nelle sua antica indole di animale autentico.
 
Diventare proprietari di un cane da guardia VERO è assolutamente possibile ma richiede un percorso fatto di alcune tappe importanti:
- scelta oculata (e non occasionale) del soggetto più idoneo alle proprie esigenze, assistita da un professionista;
- informazione iniziale dettagliata su come allevarlo e gestirlo durante la crescita;
- continua assistenza garantita da personale competente durante la maturità dell’animale.
 
Senza queste prerogative, le percentuali di successo saranno molto limitate e, come spesso accade, continuerete ad aggiungere animali in giardino da mantenere e curare, senza che però nessuno di loro sappia fare il proprio mestiere in modo soddisfacente!
Con i cani da guardia bastano piccoli errori per compromettere enormemente il risultato finale.
 
Buona sicurezza a tutti.


Seguimi anche su Facebook:
https://www.facebook.com/caniperlasicurezza  
...e su YouTube:
https://www.youtube.com/channel/UCptmO_1q9eHyAXKrS-R4_Aw 


Richiedi il
MANUALE GRATUITO sui Cani da Guardia a:

info@canidaguardia.com  




























Cani da guardia Verbania, Alessandria, Asti, Biella, Novara, Torino, Vercelli, Aosta, La Spezia, Genova, Imperia, Savona, Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Sondrio, Varese, Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona, Vicenza, Gorizia, Pordenone, Trieste, Udine, Bolzano Alto Adige, Trento, Bologna, Ferrara, Forlì Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini, Arezzo, Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa Carrara, Pisa, Pistoia, Prato, Siena, Perugia, Terni, Ancona, Ascoli Piceno, Macerata, Pesaro Urbino, L'Aquila, Chieti, Pescara, Teramo, Campobasso, Isernia, Frosinone, Latina, Rieti, Roma, Viterbo, Avellino, Benevento, Caserta, Napoli, Salerno, Matera, Potenza, Bari, Brindisi, Foggia, Lecce, Taranto, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia, Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Palermo, Ragusa, Siracusa, Trapani, Cagliari, Nuoro, Oristano, Sassari

info@canidaguardia.com - C.F. RMNZMR61L21I470R