Perché i Cani da Guardia, sono il Miglior rimedio contro i ladri che entrano nelle nostre case?

Cani da guardia

Sicurezza Abitativa Anticrimine di Torino, è nata la F.I.C.G. – Federazione Italiana Cani da Guardia. Ormai tutti sanno e molti lo hanno già provato a “proprie spese” che possedere un cane appartenente ad una razza classificata come tale non significa sempre godere di un soggetto che sappia fare il suo "mestiere", anzi! Quanti cani ho visto nella mia vita che a 4/5 anni non sapevano minimamente cosa significasse fare la guardia!

Portale sui cani da guardia

La FICG sarà aperta a tutte le razze notoriamente classificate da guardia ma non escluderà le altre anche se da caccia, da difesa, da presa, da soccorso o addirittura meticci se capaci di svolgere il NOBILE ruolo. Questo perché nonostante io allevi da anni una razza che dovrebbe essere specifica per la guardia ho visto troppe volte Pastori dell’Asia Centrale (sia in Italia che nei loro paesi d’origine) magari forti ed aggressivi ma completamente privi di ogni senso di diffidenza dall’essere umano sconosciuto. Per contro mi è già capitato di incontrare cani tipo Labrador, Terranova, vari cani da caccia, etc.. che se la sapevano cavare egregiamente in tal senso. Chi ha già letto il mio primo libro "GUARDIANI SI NASCE", ricorderà i racconti di un mio cane da caccia di nome REM, di razza Drahthaar e di un altro ARGO di razza Espaniel Breton che non avrebbero sicuramente sfigurato nei confronti di quelli allevati e venduti oggi per idonei alla mansione.

Cani da difesa

La Federazione avrà anche l’obiettivo di informare, assistere e promuovere tutti gli allevatori, professionisti ed amatoriali, che vorranno operare onestamente mantenendo le promesse fatte ai loro acquirenti sui cuccioli destinati alla guardia. Formare ed associare tutti i proprietari ed appassionati di cani che vorranno approfondire la loro cultura cinofila sul cane da guardia.

Cane per difesa personale

Il CIG - Certificato di Idoneità alla Guardia FICG sarà l’unico documento ufficiale della Federazione che attesterà le attitudini del cane nel saper svolgere il lavoro di guardiano ed il Certificato Genealogico Caratteriale CGC (da leggersi cigici) certificherà ufficialmente la capacità di svolgere il ruolo di guardiani di tutti i genitori e progenitori del cane iscritto. Con l'emanazione del CGC non è utopistico pensare che in meno di dieci anni chiunque potrà acquistare in Italia un cucciolo sapendo precisamente se i suoi antenati erano buoni guardiani oppure no.

Cani da presa

A fronte di queste considerazioni è però doveroso specificare cosa intenderà la federazione per “CANE DA GUARDIA”.

<font face="verdana, geneva, sans-serif"><span style="font-size: 16px">Vuoi MIGLIORARE il tuo Cane da Guardia?? Vuoi capire se &egrave; REALMENTE efficace contro i LADRI?</span></font>
Vuoi MIGLIORARE il tuo Cane da Guardia?? Vuoi capire se è REALMENTE efficace contro i LADRI?
Domenica 24 Novembre 2019   - Giornata di Approfondimento -  con EZIO MARIA ROMANO sul tema: Come "Migliorare" il cane da guardia e "Capire" se è realmente "A... CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO »
NEWS
11/09/2019 
Perché i Cani da Guardia, sono il Miglior rimedio contro i ladri che entrano nelle nostre case?
Pochi giorni fa, mi ha chiamato un medico di Torino al quale avevo ceduto, solo a fine estate, un mio cucciolone di cane da pastore dell’Asia centrale, selezionato per la guardia. Era un po’ spaventato, ma anche molto entusiasta perché nella notte, il suo piccolo guardiano di soli 8 mesi, aveva sventato un tentativo di intrusione nella sua villa che possiede in collina, avvenuto durante la notte.
 
Mi ha detto: “L’ho sentito a partire di corsa e poi ad abbaiare in un modo strano, completamente diverso da quando passa qualcuno in strada oppure c’è un cane nei dintorni. Ho capito subito che stava succedendo qualcosa di grave, infatti sono sceso giù dal letto, ho aperto la porta ed ho ancora visto il cucciolone che ringhiava dal cancello, con il ladro che gli stava tirando un sasso, forse per farlo tacere. Lui però, non è indietreggiato e continuava ad abbaiare molto forte, tanto da svegliare anche alcuni vicini di casa e non appena il ladro mi ha visto ed ha capito che era stato scoperto, è saltato nel giardino di una villa adiacente ed è scappato”.
 
Voglio precisare che si tratta di un cucciolone molto giovane, quindi ancora poco idoneo alla guardia ed alla protezione famigliare, probabilmente, ha agito più per istinto naturale che per coraggio. I suoi proprietari sono una famiglia con una bimba di 7 anni ed un figlio in arrivo, tutti alla prima esperienza con un cane.
 
Questo cane da guardia, pur avendo solo 8 mesi, con la sua reazione seppur immatura, ha evitato il peggio a questa famiglia che verso le 2,00 di notte, stava dormendo tranquilla nella sua casa.
 
In qualità di presidente della Federazione Italiana Cani da Guardia, sono io il primo a dire che non basta avere un cane qualsiasi in giardino, per sentirsi al sicuro contro i ladri, ma se si ha la fortuna di possedere un animale che sappia fare REALMENTE il suo mestiere, il ladro si troverà ad affrontare una difficoltà così grande che sceglierà di rinunciare!
 
La mia, non è una semplice dichiarazione di un allevatore che ha ovviamente l’interesse a promuovere i suoi cani. Chi mi conosce bene, sa quanto io sia molto critico nei confronti di chi illude le persone in buona fede che quando acquistano un cane, appartenente ad una delle tante razze reclamizzate, garantisce loro di poter risolvere facilmente il problema della guardia e della protezione familiare. Infatti è stata una mia decisione, quella di voler introdurre in Italia i vari Livelli di guardia, per distinguere le diverse capacità dei cani a svolgere la loro mansione.
 
Un tempo, non esistevano le razze, i contadini ed i pastori possedevano solo meticci, ma molti di quegli animali non permettevano a nessun estraneo di avvicinarsi alla casa!
 
Il più delle volte, la razza conta poco, anche se si tratta di quelle ritenute più pericolose e “temibili” dai neofiti della cinofilia. Se il cane non possiede l’istinto naturale del guardiano, potrà chiamarsi pastore dell’Asia centrale (quella che io allevo), Rottweiler, Pastore Tedesco, Pastore Belga, Pastore del Caucaso, Doberman, Pitt Bull, Cane corso, Mastino Napoletano, etc.,  ma il ladro entrerà come ridere, perché l’animale passerà tutta la vita a consumare sacchi di crocchette, giocare con la pallina e prendersi le coccole dal padrone!
 
Ma se il vostro cane sarà un VERO guardiano, come intendo io, il delinquente rimarrà fuori, ve lo assicuro!
 
Essendomi occupato per parecchi anni di sicurezza abitativa anticrimine, ho installato ogni tipo di dispositivo antifurto ed antirapina (allarmi, grate, porte blindate, impianti di videosorveglianza) ma quando la famiglia mi richiedeva una sicurezza di LIVELLO SUPERIORE, l’ho sempre indirizzata a crescere una coppia di cani selezionati per la guardia.
 
E sapete cosa mi venne SEMPRE contestato dalle famiglie, dopo un paio d'anni che convivevano con i miei cani? “Perché non ce l’ha detto prima che bastavano due cani da guardia per sentirci così al sicuro? Evitavamo di spendere tanti altri soldi in dispositivi di sicurezza, visto che oggi non ci servono più!”.
 
Questo è il principale motivo perché ho deciso di occuparmi solo più di cani da guardia, fondando la FICG - Federazione Italiana Cani da Guardia, un’organizzazione creata per offrire alle famiglie tutta l’assistenza necessaria per crescere e convivere al meglio con una coppia di cani che sappiano occuparsi della loro sicurezza.
 
Per chi vive in appartamento, un buon antifurto e le inferriate, possono già rappresentare una soluzione molto soddisfacente per sentirsi al sicuro, ma per chi vive in una casa con giardino, non sono sufficienti.
 
Prima o poi avverrà il “fattaccio”, perché questa tipologia di abitazione è troppo allettante per le varie etnie che arrivano da tutte le parti del mondo, con l’intenzione di delinquere nel nostro paese, considerato molto più “emancipato” del loro. In molti stati, dove la maggior parte della popolazione abita ancora in case precarie, possedere una villa con guardino (magari considerata da noi modesta) è sinonimo di grande ricchezza e quindi, chi viene nel nostro paese con l’intenzione di vivere di furti e rapine, s’immagina di trovare molto di più di quanto in realtà possono disporre attualmente le famiglie italiane, spesso addirittura in difficoltà per pagare il mutuo stipulato all’acquisto. Quando per lavoro, io mi trovo in questi paesi poveri, la gente mi crede sempre molto più ricco di quello che sono, solo perché vengo dall’Italia.
 
Molte volte chi decide di entrare nelle nostre abitazioni, non sempre è un ladro professionista e questo è l’aspetto più pericoloso, perché agendo sotto stress, tipico del principiante, può manifestarsi capace di reazioni spropositate, non capendo che la famiglia è sprovvista di quella ricchezza che lui immagina.
Molti di questi malviventi, non si fermano di fronte ad un antifurto che suona, perché sanno che il nostro paese non li punirà troppo severamente in caso d'arresto. Non si fermano di fronte ad una telecamera, perché sovente sono solo di passaggio ed il giorno dopo saranno già altrove.
 
Tutti questi malviventi si fermano solo di fronte ad un buon cane da guardia!
 
Questo perché provengono da luoghi dove il cane da guardia, in assenza del nostro sviluppo tecnologico, è ancora molto utilizzato per difendere le abitazioni e sanno che rappresenta un rischio reale per la loro incolumità. In quei paesi esistono ancora moltissimi cani randagi e la popolazione conosce benissimo le conseguenze di una "solenne" morsicatura.
 
Ecco, il principale motivo perché dove esiste un cane da guardia che ringhia al cancello, la famiglia non subisce mai visite indesiderate!
 
E’ ovvio che risulta indispensabile possedere un cane che sappia fare REALEMENTE il guardiano e non solo rappresentare una delle tante razze oggi commercializzate, sempre più ricche di entusiasmanti leggende, quanto povere di autentica personalità.
 
Voi non potrete mai immaginare quanti cuccioli io abbia già acquistato nella mia vita, appartenenti alla razza che allevo, con la speranza che potessero sviluppare tutte le doti necessarie per la mia selezione di guardiani. Molti di loro li ho dovuti invece regalare, pur essendo bellissimi ed assolutamente sani, perché non possedevano il minimo istinto di difendere la proprietà dall’essere umano!
 
Questo è il motivo per cui mi viene da ridere quando sento che le persone, per individuare il loro cane da guardia, aprono il giornale o vanno su internet, cercano la cucciolata più comoda da raggiungere, della razza che gli ha consigliato l’amico ed acquistano il cucciolo che gli piace di più (o magari costa di meno), sicuri che presto diventerà il cane desiderato. Io che invece mi occupo da molti anni di cani da guardia, spendo sempre molto, mi reco a migliaia di chilometri di distanza e solo pochissime volte riesco ad ottenere ciò che desidero!
 
Stano, no?
Oppure, un buon cane da guardia, è molto più difficile da individuare di cosa pensi la gente?
 
Il cane da pastore che io allevo, è ottimo per la famiglia ed è abbastanza rustico per vivere in giardino ad occuparsi del suo territorio, ma è innanzitutto un cane da pecore che se non viene selezionato per lo specifico lavoro di guardia alla proprietà contro gli estranei, è molto probabile che diventerà naturalmente ostile a tutti i cani che si avvicineranno alla recinzione, ma rimarrà poco diffidente nei confronti degli uomini. Perché questo è ciò che hanno sempre desiderato i pastori di tutto il mondo, costretti a lasciare liberi i loro cani con il gregge, senza alcuna recinzione contenitiva.
 
Un VERO cane da guardia è assolutamente il miglior deterrente contro le intrusioni dei malintenzionati e molte volte crea un tale entusiasmo nelle persone che lo adottano, tanto da indurle a voler addirittura diventare dei cinofili esperti, come sta avvenendo per la maggior parte dei soci, Ispettori Federali e Consulenti Cinofili che oggi fanno parte della nostra Federazione Italiana Cani da Guardia.
 
Nella mia carriera di cinofilo specializzato in cani da guardia, ho già scritto alcuni libri sulla REALE utilità degli animali che allevo e chi ha già avuto occasione di leggerli, ha ormai capito cosa significhi possedere in giardino una coppia di VERI guardiani.
 
Purtroppo, molti imprenditori e professionisti che dalle statistiche risultano le categorie più "visitate" dai ladri e dai rapinatori, spesso non hanno il tempo necessario per approfondire l’argomento ed effettuare spostamenti, tanto da poter scegliere il cucciolo giusto per lo scopo desiderato. Quasi sempre, scelgono la soluzione più rapida e comoda, finendo spesso ad acquistare, in un momento di entusiasmo familiare, il solito cane disponibile nelle vicinanze, anche se poi si manifesterà probabilmente quell’ospite da mantenere a vita, più per affezione e scrupolo morale che per la sua utilità.
 
Per beneficiare della protezione desiderata, è invece assolutamente necessario adottare un cucciolo che possegga già nel suo DNA la capacità di svolgere il futuro mestiere di guardiano, senza dar troppo credito a tutte le storie che oggi si leggono e si sentono dai tanti “esperti cinofili” moderni, appartenenti a mille discipline diverse.
 
Il cane da guardia, deve nascere da altri cani da guardia e dimostrare subito, nel suo piccolo, cosa saprà fare da grande. Il resto sono solo favole che molti raccontano!
 
Solo così, si possono ottenere  VERI guardiani e ricominciare a stare tranquilli nella propria abitazione indipendente con giardino, lasciando la famiglia in casa con la garanzia che nessuno potrà entrare inosservato. Ritornare ad addormentarsi sereni con le porte e finestre aperte, senza alcun allarme inserito. Praticamente come si viveva, fino a qualche decina di anni fa, nei paesi di periferia.
 
Ed è proprio per facilitare quelle categorie di persone che sono più a rischio, ma hanno anche meno tempo per documentarsi a fondo sull’argomento che ho voluto elencare qui sotto tutte le “bugie garantite” che si sentono oggi, nella nostra società “emancipata”, sull’antico cane da guardia, al quale va invece riconosciuto l’importante merito storico di aver sempre protetto la famiglia nella sua dimora.
 
LE BUGIE PIU’ COMUNI, INVENTATE IN QUESTI ANNI SUL CANE DA GUARDIA, SONO:
 
-      E’ pericoloso per i famigliari, bambini ed anziani.
-      E’ necessario dedicargli molto tempo.
-      Per gestirlo bene, si deve possedere un carattere forte. (E’ invece vero il contrario: si deve essere molto dolci!).
-      Deve vivere sottomesso al padrone.
-      Ascolta solo il suo capobranco e non gli altri famigliari
-      Dev’essere fatto addestrare, per imparare a fare la guardia.
-      Necessita di molte cure e manutenzioni.
-      Deve dormire in casa.
-      Patisce il freddo e le intemperie.
-      Costa molto di mantenimento.
-      Non può cibarsi di avanzi di cucina.
-      Non può rimanere a casa da solo, quando la famiglia va in ferie.
-      Va portato spesso a passeggio.
-      Può essere avvelenato dai ladri prima di entrare a rubare.
-      Può essere addormentato con appositi spray.
-      Può essere annientato con i fischietti ultrasuoni.
-      Sporca ovunque.
-      Non è compatibile con il giardino e la piscina.
-      Tutti i cuccioli di certe razze, da adulti diventano buoni guardiani
-      Il carattere del cane dipende dalla razza
-      Tutti i fratelli della stessa cucciolata hanno lo stesso carattere
-      Non è possibile capire da cucciolo se potrà diventare un buon guardiano.
-      Per imbattere quello giusto, conta solo avere fortuna.
-      I figli di ottimi guardiani, diventeranno tutti capaci a fare la guardia.
-      I cani da difesa vanno anche bene anche a fare la guardia.
 
NULLA di tutto questo è vero!!



 
Seguimi anche su Facebook:
























Verbania, Alessandria, Asti, Biella, Novara, Torino, Vercelli, Aosta, La Spezia, Genova, Imperia, Savona, Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Sondrio, Varese, Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona, Vicenza, Gorizia, Pordenone, Trieste, Udine, Bolzano Alto Adige, Trento, Bologna, Ferrara, Forlì Cesena, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini, Arezzo, Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa Carrara, Pisa, Pistoia, Prato, Siena, Perugia, Terni, Ancona, Ascoli Piceno, Macerata, Pesaro Urbino, L'Aquila, Chieti, Pescara, Teramo, Campobasso, Isernia, Frosinone, Latina, Rieti, Roma, Viterbo, Avellino, Benevento, Caserta, Napoli, Salerno, Matera, Potenza, Bari, Brindisi, Foggia, Lecce, Taranto, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Reggio Calabria, Vibo Valentia, Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Palermo, Ragusa, Siracusa, Trapani, Cagliari, Nuoro, Oristano, Sassari

info@canidaguardia.com - C.F. RMNZMR61L21I470R